PIANETA NUTRIZIONE - www.viversimeglio.it

Nutrizionista Lifestyle Trainer
Vai ai contenuti

Aggiungere una porzione quotidiana di latte o latticini migliora il profilo nutrizionale di un modello alimentare di tipo mediterraneo in termini di vitamine e minerali

www.viversimeglio.it
Pubblicato in Vitamine · 20 Settembre 2018
Tags: latticini;latte;formaggi
L’aggiunta di una porzione di latte o latticini al giorno può migliorare ulteriormente il modello alimentare mediterraneo nella popolazione adulta: l’apporto di alcune vitamine (vitamine A, D, B12 e riboflavina) e minerali (calcio, potassio, fosforo, magnesio, zinco) si avvicina infatti maggiormente alle raccomandazioni delle linee guida, senza superare peraltro la soglia raccomandata di grassi saturi e sodio.

Lo dimostra una ricerca condotta negli Stati Uniti, che ha valutato l’aggiunta di una porzione/die di latte o latticini a tre regimi mediterranei a calorie crescenti: 1.600, 2.000, o 2.400 calorie al giorno, formulati secondo le raccomandazioni delle linee guida statunitensi del 2015.

L’impatto della porzione di latte o latticini in più è stata valutata sia di per sè, e sia in sostituzione di una porzione di cereali raffinati; infine (soltanto nel caso del regime da 2.400 calorie al giorno) come mezza porzione sostitutiva di una mezza porzione di cereali raffinati.

I risultati sono stati largamente a favore dell’aggiunta quotidiana di latte o latticini. Gli Autori precisano che, in media, l’apporto di minerali e vitamine è aumentato rispettivamente del 28,5% e del 27,5%. L’apporto di grassi saturi è cresciuto in media del 9% e quello di sodio dell’11,7%, ma senza superare i limiti indicati dalle linee guida.

Da sottolineare sono in particolare i regimi in cui una (o mezza) porzione di latte o latticini hanno sostituito una pari porzione di cereali raffinati. In queste condizioni, infatti, l’impatto positivo sull’apporto di minerali e vitamine si assocerebbe a una riduzione dell’apporto di grassi saturi e sodio.

Per quanto riguarda infine la scelta del tipo di latte o latticini, gli Autori raccomandano di optare per prodotti a ridotto contenuto di grassi, oltre che di zuccheri o sale aggiunti.

FONTE: Hess JM, FJ Am Coll Nutr. 2018 Aug 3:1-9.ulgoni VL, Radlowski EC.



PI03200110983 CF RMULSN76B20B157R copyright 2012
Torna ai contenuti